domenica 14 dicembre 2008

"Infra Octavam" - La preghiera del mese

Evviva Santa Lucia!
Dopo la giornata più grandiosa e solenne dei festeggiamenti luciani, con il cuore ancora ricolmo di gioia ed emozione per le intene celebrazioni di ieri e con inestinguibile desiderio di continuare ad onorare la nostra taumaturga protettrice, riprendiamo anche quest'anno la rubrica quotidiana "Infra Octavam", con aggiornamenti e approfondimenti per accompagnare i giorni dell'ottavario che si celebra tra la solennità del 13 dicembre e l'ottava del 20.
Inauguriamo la serie di servizi dedicati alla grande e santa settimana luciana donandoVi il testo di una delle tante preghiere antiche e moderne rivolte dalla Chiesa alla santa siracusana. Anche in questo caso abbiamo effettuato appassionate ricerche a "caccia" di documenti che meritano di essere riscoperti, per contribuire nel nostro piccolo ad approfondire la conoscenza della nostra dolcissima Lucia: stavolta Vi proponiamo un antico e significativo inno in latino "per ottenere la Luce e respingere le tenebre". Buon Ottavario di S. Lucia a tutti!

Hymnus et Oratio ad obtinendum lumen, et ad pellendum errorum tenebras
I. Orta jam luce Fides / Clarescit in Martyrio / Illustri tot miraculis / Nostrae Luciae Virgini.
II. Fames, bella ac lues / Sub eius Patrocinio / Cedunt, et Syracusii / Testantur Cives Incolae.
III. O lux alma, quae caecis, / Mente, non minus oculis, / Haec veritatis lumina / Infundis, atque tribuis.
IV. Iesu, fons, lucis via, / Ac sempiterna Veritas, / Fac, tua luce comite, / Pellamus omnes tenebras.
V. Sit honor Deo Patri, / Natoque, qui a mortuis / Surrexit, ac Paraclito / In Saeculorum Saecula. Amen.
Oremus. Deus, qui Unigeniti claritate mundum illustrare dignatus es ac eiusdem Filii tui Nomine Virginis Luciae Martyrio clarius fidem effulgere fecisti, concede propitius: in tanti luminis, fulgore perficere, ut errorum tenebras vitemus. Per Christum Dominum etc.

2 commenti:

ac.uniroma1 ha detto...

Complimenti per questo bellissimo Inno. Desidero cooscerne la fonte, ho pochissinmo tempo per dedicarmi alla ricerca. Ringrazio l'autore per avermi dato un'ispirazione: ripotare e tradurre - tratto dal Liber Usualis - l'Inno che la liturgia romana dedicava alla nostra santa. LO INVIERò ALLA REDAZIONE FRA QUALCHE ORA.Riappropriamoci della nostre tradizioni! Uniamo le nostre forme... Amici samtaLucia.. grazie!!! Roma 5-1-09
Angelo Cacciato.

Amici di Santa Lucia ha detto...

Carissimo Angelo, la fonte di questo inno è il volume "Memorie intorno al martirio e culto di S. Lucia V. e M. Siracusana" scritto dal conte siracusano Cesare Gaetani della Torre e pubblicato postumo a Siracusa nel 1879 a cura di Pasquale Fugali: il volume termina appunto con un florilegio di inni, responsori e litanie a S. Lucia, per lo più in latino.