giovedì 16 novembre 2006

U campaniddaru

Gli eventi della festa di Santa Lucia 2006 a Siracusa si susseguono con cadenza quotidiana: dopo la Messa dei devoti giorno 13 e l'insediamento della nuova Deputazione, si è svolta l'elezione del cosiddetto "campaniddaru" per le due processioni delle Sacre Reliquie e del Simulacro-Reliquiario di Santa Lucia (prossimi 13 e 20 dicembre). Tale personaggio storico della festa di Santa Lucia è uno dei numerosi simboli tipici di questa festa, e un vero e proprio ruolo d'onore per i siracusani di ogni epoca. Si tratta dell'uomo che in abito scuro e guanti bianchi, nonché con l'immancabile "berretto verde" (altro simbolo luciano), scandisce il ritmo delle traslazioni del Simulacro della Santa grazie al suono di una campanella d'argento. Il privilegio di rivestire tale ambita carica è riservato, per antica tradizione e secondo un atto scritto nel 1914 e conservato nei registri della Deputazione, ad un membro della corporazione professionale dei falegnami, riunita nella "Associazione Santa Lucia fra i falegnami di Siracusa", che partecipa alle processioni anche issando il proprio stendardo con l'effigie della Martire. Oggi l'associazione è composta di 32 membri, data l'esiguità del numero di persone che esercitano il mestiere di falegname, mentre fino ad alcuni decenni fa i componenti erano molto più numerosi, e ad essi era riservato l'onore di portare a spalla il Simulacro-Reliquiario argenteo della Patrona, per il cui trasporto sono necessari 48 portatori alla volta. Per l'edizione 2006 della festa è stato eletto all'unanimità dall'intera associazione Francesco Calcina, che ricoprirà il ruolo per la prima volta, mentre per la prossima Festa del Patrocinio di Santa Lucia (maggio 2007) è stato eletto Salvatore Cutrufo.

1 commento:

gebi ha detto...

vi chiwedo di pubblicare il programma della festa per favore. viva Santa Lucia Nostra!